Il Sudafrica "si lecca i baffi" in vista della preoccupante tournée in Galles

Comments · 40 Views

Vendita maglie rugby poco prezzo, per fornire il miglior servizio al prezzo piu basso, la vendita di una varieta di maglie rugby sudafrica poco prezzo. Questa e una maglie da rugby di alta qualita che si concentra sul design, e con consegna rapida.

L'opinione sarà divisa. Alcuni faranno notare l'età di Jones - ha 36 anni - e faranno notare che le cose non sono andate particolarmente bene l'ultima volta che ha giocato una partita di rugby internazionale. In effetti, non esageriamo: le cose sono andate malissimo per il Galles, con l'Italia che ha vinto a Cardiff per la prima volta.

Inoltre, l'uomo che Jones ha sostituito in quella partita, Will Rowlands, ha disputato un ottimo campionato; in effetti, molti lo ritengono il miglior giocatore del Galles, anche se è un eufemismo dire che l'asticella è stata abbassata. Adam Beard, l'altra riserva, è diventato uno dei favoriti del Pivac e ha agito da leader del gruppo gallese durante il Sei Nazioni.

Ma c'è un altro gruppo che si schiera a quattro mani con Jones, sottolineando che c'erano altri 22 giocatori nella squadra del Galles contro gli Azzurri e che l'ex capitano ha qualità che nessun allenatore sano di mente dovrebbe pensare di fare a meno in un test contro il Sudafrica.

Il capo allenatore saprà che l'uomo degli Ospreys non può andare avanti all'infinito, ma nelle partite dello United Rugby Championship verso la fine della stagione ci sono stati segnali che indicano che c'è ancora benzina nel serbatoio. Contro i Dragons a Swansea ha fatto più strada con il pallone in mano di qualsiasi altro avanti di casa, mentre nel turno successivo contro i Bulls è stato protagonista, lavorando duramente in difesa e facendo tutto il possibile per contrastare la fisicità di una squadra che poi ha vinto l'URC.

Pivac si starà chiedendo se il guerriero di Mumbles, che ha 150 cap, possa arrivare alla prossima Coppa del Mondo, ma dopo l'esperienza italiana saprà anche che la partita più importante nel rugby dei test è la prossima.

Nella linea arretrata, il Galles è privo di Justin Tipuric e Ross Moriarty, ma ha comunque a disposizione una serie di opzioni resistenti come Dan Lydiate, Josh Navidi e Taulupe Faletau.

"Pensavo che sarebbe stato in squadra, ma un allenatore può prendere solo un numero limitato di giocatori. I selezionatori potrebbero pensare di aver visto abbastanza Jac e che lui sia ancora lì per il futuro e che questa sia un'opportunità per guardare a un altro giocatore.

"Per me, se avessero scelto Tommy Reffell, probabilmente avrebbero dovuto scegliere tra Taine Basham e Jac Morgan. Taine ha giocato bene per il Galles e per i Dragons, ma Jac Morgan è un giocatore speciale.

"Credo che nel primo test sceglieranno alcuni maglie rugby sudafrica giocatori affermati, forse Navidi e Faletau. Se sceglieranno un sette specialista, probabilmente sarà Basham a cominciare, ma se fossi un allenatore del Galles vorrei vedere Reffell a un certo punto.

"Avrà il cartellino, altrimenti non avrebbe senso sceglierlo. Probabilmente sarà presente nella seconda o terza partita, per dargli la possibilità di dimostrare di essere all'altezza dei Test".

"Ma la fisicità degli avanti sarà messa alla prova ed è lì che si vincono e si perdono le partite in Sudafrica. Gli Springboks lo sapranno e cercheranno di sfruttarlo. È quindi una sfida per Wayne Pivac, Jon Humphreys e i giocatori, ma è il tipo di test che si vuole fare a un anno dalla Coppa del Mondo".

Nonostante il potenziale di una trasferta difficile, Pivac dovrebbe avere una serie di domande a cui rispondere quando il Galles tornerà a casa. "Vorrà vedere se Tommy Reffell sarà all'altezza di un test", dice Holley. "Will Rowlands potrà ripetere le prestazioni del Sei Nazioni? Se Dewi Lake si farà notare nel focolaio del Sudafrica come un atleta di grande impatto fisico che è emerso sulla scena gallese e per il quale nutriamo grandi speranze".

Comments